PROCEDURE PER L’ISCRIZIONE

La domanda deve essere compilata in ogni sua parte e corredata di:

  • Quietanza di versamento originale di TASSA GOVERNATIVA pari a Euro 168,00
  • Quietanza di versamento originale della tassa di iscrizione alla sezione richiesta pari a Euro 150,00
  • Documento di identità in corso di validità

La domanda deve essere in carta resa legale mediante apposizione di marca da bollo da Euro 16,00.

La domanda di iscrizione in originale può essere:

  • consegnata a mano nei giorni di lunedì, martedì e mercoledì dalle ore 11,00 alle ore 13,00 presso la sede dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Toscana in Viale Spartaco Lavagnini 18 Firenze
  • spedita con raccomandata A/R al Consiglio Regionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Toscana Viale Spartaco Lavagnini 18 50129 Firenze
  • inviata tramite posta elettronica certificata (PEC)

Dopo delibera di iscrizione da parte del Consiglio dell’Ordine sarà inviato all’Assistente sociale neo-iscritto il primo certificato gratuito in originale riportante il numero di iscrizione e documentazione esplicativa inerente la professione.

Il fac-simile della domanda di iscrizione all’Albo è disponibile anche presso la Segreteria dell’Ordine e presso le Direzioni dei Corsi di Laurea in Servizio Sociale della nostra Regione.

E’ fatto, quindi, obbligo agli Assistenti sociali facenti parte dell’Albo professionale della Regione Toscana di comunicare tempestivamente per iscritto ogni variazione di indirizzo, domicilio, mail e pec.

In caso di mancata comunicazione saranno riaddebitate le spese bancarie di insoluto per i MAV non recapitati.

Il pagamento delle quote annuali successive alla prima iscrizione deve essere effettuato entro il 31 marzo di ogni anno solare.

Sulla scorta delle indicazioni del Consiglio Nazionale la quota non è frazionabile e non sono previste riduzioni.

RE-ISCRIZIONE SUCCESSIVA A CANCELLAZIONE

Il tema delle reiscrizioni è stato di segnalazione da parte dei Consigli regionali al Consiglio nazionale che ha avuto più volte modo di esprimere il proprio indirizzo nei termini confermativi espressi anche recentemente dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 1173 del 2014, nella quale è ribadito il concetto per cui un professionista deve essere in possesso dei titoli richiesti dalle disposizioni normative del momento in cui chiede di essere reiscritto.

In particolare, considerate le disposizioni transitorie e finali che hanno consentito in passato la fruizione di deroghe importanti rispetto ai titoli di studio richiesti dal DPR 328/01, appare chiaro che non è più possibile derogare alla verifica dei titoli espressamente richiesti dalle norme di cui all’art. 9 del decreto 11 ottobre 1994 n. 615, dettate dalla necessità di elevare il percorso formativo e migliorare la qualificazione dei professionisti.

In base all’Atto di Indirizzo n. 845/2000 del Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali la domanda di reiscrizione all’albo da parte di un iscritto che si era precedentemente cancellato, deve essere trattata come nuova istanza di iscrizione, corredata quindi di tutta la documentazione necessaria prevista per le nuove iscrizioni.

Vanno pertanto versate nuovamente le tasse relative e va seguita la procedura di accertamento del possesso dei requisiti, al momento della domanda di reiscrizione.

In presenza della richiesta di reiscrizione da parte di soggetti sprovvisti del titolo di studio e dell’abilitazione professionale previsti dall’art. 24 del DPR 328/2001, la  domanda sarà rigettata.

La reiscrizione segue la modulistica della prima iscrizione (scaricabile nell’apposita sezione) con pagamento delle tasse governative e della quota dell’anno in corso come previsto dall’art. 9 comma 2. del D.M. 615/94.

La domanda di nuova iscrizione deve inoltre contenere formale atto di consenso al trattamento dei dati e alla loro pubblicazione.

TRASFERIMENTO DA ALTRO ORDINE REGIONALE

In base all’Atto di Indirizzo n. 845/2000 del Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali si riporta la procedura relativa ai trasferimenti da un Ordine Regionale ad altro Ordine Regionale.

Il trasferimento nell’Albo di altro Ordine Regionale è disposto a domanda dell’interessato in caso di trasferimento della sua residenza o domicilio professionale  in una Regione diversa da quella che costituisce l’ambito territoriale dell’Ordine di Iscrizione.

Il Modulo Trasferimento per la domanda di trasferimento è scaricabile nella sezione Download di questa pagina o nella sezione Modulistica. Deve essere compilato e inoltrato in carta resa legale con apposizione di marca da bollo da Euro 16,00.

La domanda inoltre deve contenere l’autocertificazione delle proprie generalità e il trasferimento dalla precedente alla nuova residenza o domicilio.

La domanda originale può essere:

  • consegnata a mano nei giorni di lunedì, martedì e mercoledì dalle 11,00 alle 13,00 presso la sede dell’Ordine degli Assistenti sociali della Regione Toscana viale Spartaco Lavagnini 18  Firenze
  • spedita con raccomandata A/R all’Ordine degli Assistenti sociali della regione Toscana – Viale Spartaco Lavagnini  18 – 50129  Firenze
  • inviata per posta elettronica certificata con firma digitale (PEC).

Il Consiglio regionale della Toscana, verifica il reale trasferimento di residenza o di domicilio professionale, attraverso una specifica nota indirizzata via PEC all’Amministrazione competente.

Dopo l’accertamento del requisito che dà titolo all’iscrizione all’Albo dell’Ordine regionale, sarà inviata una nota all’Ordine di provenienza, comunicando la volontà dell’iscritto di trasferirsi e rimanendo in attesa del nulla osta al trasferimento e del relativo fascicolo cartaceo.

Pervenuto il nulla osta, la pratica viene consegnata al consigliere Segretario che propone l’adozione della delibera di iscrizione all’Albo dell’iscritto e la contestuale comunicazione all’Ordine regionale trasferente.

Si invia una nota all’Ordine di provenienza del professionista ed al professionista stesso, comunicando la nuova iscrizione e la relativa decorrenza, dalla quale decorrono gli effetti di cancellazione da quell’Albo.

 

Download