Welfare: l’Ordine degli assistenti sociali della Toscana in un progetto di formazione per le Università albanesi.

 

Welfare: l’Ordine degli assistenti sociali della Toscana in un progetto di formazione per le Università albanesi.

Il coordinamento affidato all’Università di Firenze.

Firenze, 24 gennaio 2018. L’Ordine degli Assistenti sociali della Regione Toscana è stato chiamato a svolgere un ruolo di primo piano nel progetto triennale di ricerca e formazione T@sk (Towards increased Awareness, Responsibility and shared Quality in Social Work) realizzato da una rete composta da università albanesi, spagnole e portoghesi e coordinato dall’Università di Firenze che mira a sviluppare le competenze scientifiche e didattiche del corpo docenti delle Università pubbliche albanesi nell’ambito dell’insegnamento di materie inerenti il Servizio Sociale e lo sviluppo del Welfare State in Albania.

“Il progetto – spiega Laura Bini, Presidente degli assistenti sociali toscani - è stato finanziato dalla Commissione Europea per un importo di 718.000 Euro attraverso il bando Erasmus+.

Il nostro coinvolgimento garantirà – attraverso un’intensa attività di supervisione, formazione e consulenza - l’implementazione di servizi sociali efficienti e a misura di cittadino nelle province di Tirana, Scutari e Elbasan. La collaborazione con altri enti dei servizi sociali in Spagna e Portogallo strutturerà un proficuo confronto dell’Ordine con organizzazioni istituzionali e no profit a livello europeo”. 

“La nostra partecipazione a questo progetto – dice ancora Bini – rappresenta il riconoscimento di quanto sia importante l’apporto che la professione è in grado di fornire a tutto il processo formativo dei docenti di Servizio Sociale. Nel contempo è anche una grande opportunità in quanto ci permette di entrare in contatto e in relazione con altre realtà europee con le quali avremo modo di confrontare le rispettive procedure ed individuare le migliori buone pratiche sui temi delicati e sensibili quali quelli del welfare e del no profit.”

 

 

Ufficio stampa, Silvia Renzi, 

categoria: