Consiglio Regionale Disciplina Regione Toscana

Il Consiglio TD , istituito presso ogni Consiglio Regionale dell’Ordine degli assistenti sociali nel 2014, è l’organo a cui viene attribuito l’esercizio disciplinare dei professionisti iscritti all’Albo, secondo quanto stabilito dalla recente legge di riforma degli Ordini professionali e dai Regolamenti applicativi . Esso sostituisce e modifica la precedente Commissione deontologica disciplinare,  che era interna al CROAS e composta da suoi consiglieri, stabilendo invece la separazione e l’indipendenza dell’organo preposto all’attività disciplinare dal Consiglio dell’Ordine . Si evidenzia così la volontà del legislatore di dare maggiore accento alla garanzia di tutela dell’interesse pubblico nei confronti dei cittadini e di tutti i soggetti che fruiscono dell’attività dei professionisti  o che abbiano interesse al corretto esercizio della professione, che potrebbero trarre  svantaggi e ricadute negative da non adeguati comportamenti professionali .

 I componenti del CTD sono professionisti esterni al CR, assistenti sociali di sezione A e B e anche di altre tipologie professionali, nominati dal Tribunale locale in relazione alle loro esperienze e competenze, in numero uguale a quello dei consiglieri del CR.  Il Consiglio territoriale disciplinare è presieduto dal consigliere anziano ed esercita la sua funzione attraverso i Collegi, riferiti alle sezioni A e B dell’Albo,composti ognuno da tre consiglieri. L’attività , che riguarda l’esame delle segnalazioni e denuncie di presunti comportamenti che violano il Codice Deontologico o comunque di illeciti compiuti da assistenti sociali, provenienti da soggetti che ne abbiano un interesse specifico , segue nei modi e nei tempi quanto previsto dal Regolamento per il Funzionamento del Procedimento Disciplinare Locale.

Composizione

Regolamento Procedimenti Disciplinari

Codice Deontologico

Criteri di designazione consiglio disciplina regionale